Servizio Clienti: +39.010.9126394 (6 linee r.a.)
Com’è fatta una Sauna Finlandese

22 May 2019
in

Com’è fatta una Sauna Finlandese

La finlandese è la tipologia più diffusa di sauna, e deve questa notorietà ad una lunghissima tradizione che ne fa risalire l’origine nel paese scandinavo. Inizialmente per effettuare questo trattamento si era soliti utilizzare degli scavi nel terreno, opportunamente ricoperti per trattenere all’interno il calore. Oggigiorno si hanno a disposizione dispositivi molto più elaborati, dove la scelta dei materiali e delle soluzioni costruttive permette la costruzione di modelli incredibilmente efficienti.

Andiamo quindi a vedere com’è fatta una sauna finlandese assieme ai professionisti di Sauna e Sauna, quali sono i legni più idonei ed in che modo vengono assemblati per ottenere un prodotto di alto livello.

I materiali utilizzati

Il primo elemento fondamentale per spiegare com’è fatta una sauna finlandese è il legno.Nella costruzione di questo dispositivo possono venire adoperate diverse tipologie, che rispondono ad esigenze ben diverse.

La scelta del legno andrà quindi a determinare la risposta della struttura al calore, ed ovviamente l’assorbimento.I legni più utilizzati sono:

  • abete rosso
  • betulla
  • pioppo
In alcuni casi specifici è possibile adoperare materiali più particolari come il pino Douglas e l’hemlock.

Il vantaggio principale di questo legno sta appunto nella sua capacità adattarsi anche ad alte temperature, senza surriscaldarsi. Di conseguenza è possibile usufruirne come appoggio durante il trattamento.

Il secondo aspetto da prendere in considerazione è quello relativo al riscaldamento interno. Nelle saune finlandesi moderne si utilizza una stufa elettrica, regolabile da termostato. È di fondamentale importanza evitare che gli utilizzatori possano venire a contatto con la fonte di calore. Questo si ottiene con una opportuna schermatura, tramite griglie in legno, che offrono inoltre un ripiano per riporre il contenitore in metallo utilizzato per le pietre di origine vulcanica, che vengono impiegate per diffondere gradualmente il calore all’interno del dispositivo.

Coibentazione ed aereazione

La coibentazione e l’aereazione interna sono due aspetti indispensabili per il corretto funzionamento, che ci aiutano a capire meglio com’è fatta la sauna finlandese.Per fare in modo che il calore generato dalla stufa non venga disperso, sarà sufficiente procedere ad un’adeguata coibentazione della struttura. In questo il legno ci viene incontro, con le sue ottime proprietà di isolamento. Per le pareti laterali e per il soffitto possono essere utilizzati materiali di origine naturale, come le fibre di legno, il sughero ed anche la lana di roccia e di vetro.

Altrettanto importante è l’attenzione da dedicare all’areazione interna, indispensabile anche nelle saune finlandesi di grandi dimensioni. È dunque necessario che la struttura sia fornita di un sistema di riciclo, che immetta l’aria esterna, lasciando fuoriuscire quella interna. Un foro di aspirazione posizionato a livello superficiale in prossimità della stufa aiuta a creare la giusta circolazione. Nel caso in cui l’ambiente circostante non sia provvisto di finestre, sarà opportuno prevedere l’inserimento di un condotto verso l’esterno.


Visita anche
Sauna
Saune
I nostri Partner
Partner Zelo's Beach Club
Terme di Genova Partner
Grande Fratello Vip partner
Saunaesaune.com, un marchio: Dimhora Srl via Val Lerone 21 - 16011 Arenzano (GE) - Cap. Soc. Euro 60.000,00 - P.Iva: 02263590990
Realizzazione e Web Marketing: Queryo